L'antro della magia: Wicca, Magia Nera, Magia rossa, Magia Bianca,Esoterismo,Divinazione,Sogni...

Speciale: Storie di FantasmiArticolo 2° - Poltergeist e Orbs

« Older   Newer »
 
.
  1.  
    .
    Avatar


    Group
    Admin
    Posts
    8,707
    Punti Antro
    +5

    Status
    Offline

    Speciale: Storie di Fantasmi
    I Fantasmi, apparizioni reali o solo illusioni evanescenti?
    Questo post fa parte dello Speciale sui Fantasmi
    - Articolo 1 : Storie di Fantasmi
    - Articolo 2 : Orbs e Poltergeist
    - Articolo 3 : Le case piu infestate d'America



    In questo secondo articolo dello Speciale sui Fantasmi parleremo di Orbs e di Poltergeist, cosa sono e come si comportano...
    Dove si trovano e perche... Buona Lettura ^^


    Orbs che fluttuano...

    orbjuliano_paragrafo2_mini
    Se navigando in Rete vi imbattete in un sito che tratta di fantasmi e guardate la sua photo gallery vi accorgerete che, su cento fotografie, novantanove ritraggono curiose sfere luminose sospese a mezz'aria. Queste "palle" traslucide non hanno un aspetto soprannaturale, sembrano, piuttosto, effetti creati da qualche malfunzionamento della macchina fotografica: riflessi, pulviscolo che viene inondato di luce dai flash. Lo stesso vale per altre fotografie che mostrano spirali di luce bianca o nebbie semitrasparenti che si sovrappongono ai soggetti e che gli autori garantiscono di non aver notato al momento dello scatto. La buona fede degli autori è indubbia, così come è certo che tutti questi fenomeni possono essere spiegati da qualunque fotografo in mille modi diversi: insetti notturni, polvere sospesa, rifrazioni nella lente interna, problemi di stampa, cose, tra l'altro, valide anche per una macchina digitale. Nei rari casi senza spiegazione il mistero resta comunque dubbio: quante volte un ingegnere informatico non sarebbe in grado di dirci perché il nostro computer non va come dovrebbe ma, semplicemente, accade?

    I ricercatori italiani non considerano "positiva" una foto contenente un Orb od un Vortice, sembrano, invece, più indulgenti nei confronti delle Nebbie. Per gli americani tutti e tre i fenomeni sono da considerarsi fantasmatici. Per gli inglesi nessuno dei tre.

    Allego fotografie di tutti questi fenomeni perché possiate rendervi conto di ciò di cui stiamo parlando: la triplice sequenza, con l'Orb nella foto centrale, è stata scattata da me in una villa abbandonata in provincia di Pavia. La finestra non aveva vetri che potessero riflettere il flash. Nessuno ebbe la sensazione di trovarsi alla presenza di un fantasma, anche se il nostro termopuntatore (sic!), uno strumento che viene usato nella caccia in condizioni di scarsa visibilità, dava segnali in direzione della finestra. Coincidenza? I fantasmi sono, di solito, circondati da aree di freddo. Ma il termopuntatore non specifica se lo sbalzo di temperatura che segnala è verso l'alto o verso il basso. La stanza, dall'interno, era assolutamente normale. Fu una serata innocua e divertente e ci fu un solo momento di tensione: una ragazza del nostro gruppo accusò un senso di paura e panico in una stanza della casa e volle uscirne immediatamente. Noi, che eravamo presenti con lei, non sentimmo nulla e scattammo numerose foto all'ambiente, tutte negative.




    Ma che cosa sono gli Orbs? Nessuno lo sa con certezza. Chi non li liquida come problemi di natura puramente fotografica sostiene che essi non siano lo spirito ma l'energia che esso estrae dalle fonti circostanti: persone, batterie, elettricità, per cercare di manifestarsi. Questo spiegherebbe, a livello di scienza fisica, la forma sferica e le letture elettromagnetiche fuori della norma che accompagnano, si dice, le apparizioni. Giustificherebbe, inoltre, la voce che vuole le batterie di torce elettriche, macchine fotografiche, telecamere etc. scaricarsi più velocemente del normale davanti ad un "incontro ravvicinato". Verità o scuse per non avere riprese o foto convincenti?

    Dave Juliano, per dare credibilità ai suoi Orbs, usa numerose macchine fotografiche diverse, con rullini diversi e fa stampare le foto da diversi fotografi. È un professionista ed agisce nell'interesse della propria credibilità, ma i dubbi sull'essenza di queste strane sfere rimane e, si teme, resterà ancora a lungo.

    Ipotesi degli Scenziati


    Macchie di polvere sull'obiettivo fotografico (tesi non valida dato che anche dopo la pulitura dell'obiettivo gli Orbs continuano ad essere rilevati) difetti specifici causati dalle macchine fotografiche digitali (tesi non valida poiché gli Orbs compaiono anche su pellicola tradizionale); difetti o problemi di densità captativa dei sensori digitali (tesi non valida poiché gli Orbs compaiono indifferentemente sia su sensori a bassa che ad alta sensibilità. La ripresa fotografica degli Orbs non dipende dal numero di pixel del sensore infatti sono stati fotografati da sensori di varia potenza in pixel - da 3,5 Mpixel a 8 Mpixel con gli stessi risultati di immagine)
    particelle di polvere che fluttuano nell'aria, gocce di pioggia o insetti illuminati dal flash (tesi non valida dato che le fotografie scattate durante la pioggia hanno rilevato le gocce d'acqua come un’ immagine piena e in movimento. La stessa cosa vale per gli insetti: anche in questo caso le immagini sono luminose, piene e in movimento. Nessuna di queste immagini ha somiglianza con le caratteristiche di base degli Orbs. Rimane l'ipotesi che possano essere particelle altamente riflettenti in stato di sospensione nell'aria) sfere di plasma energetico che si illuminano alla luce del flash, così come accade per l'effetto di luminescenza dato dal neon

    spirit-orbs-2



    particelle energetiche catturate dall'atmosfera terrestre nel passaggio della Terra attraverso la coda tenue delle comete entità extradimensionali (intese come entità prodotte dall'attività tellurica del pianeta, entità disincarnate o creature di altre dimensioni) creature viventi di natura aliena che sono rimaste nell'atmosfera del nostro pianeta dopo che questo ha incrociato la coda tenue di una qualche cometa.

    I Poltergeist e i folletti delle Case.

    POLTER
    I folletti domestici o spiriti del focolare sono presenti, con nomi ed aspetti diversi, in tutte le tradizioni folkloristiche europee. Il più famoso è il Brownie (Brunetto) inglese, citato da Sir Walter Scott (Ivanohe), da Robert Louis Stevenson (L'isola del tesoro) e Arthur Conan Doyle (Sherlock Holmes), abitatore delle case di poeti e scrittori che l'hanno innalzato a fama letteraria, ma anche di tanta gente comune che, tutt'oggi, nelle zone più remote di Scozia ed Irlanda, lascia ciotole di panna e pane nero davanti al camino, per ringraziarlo del suo contributo alla pulizia ed alla prosperità della casa.
    Questi folletti o spiritelli nei paesi dell'Est si chiamano Domovoï, in Francia Nuton, in Scandinavia Niss o Tomte: in tutte queste culture sono accomunati da fatto che, se non debitamente apprezzati o ricompensati, alcuni semplicemente lasciano la casa, altri, in preda all'ira, la mettono a soqquadro. È qui che nasce, nella tradizione germanica, il Poltergeist: da Polter, verbo che significa "produrre rumore rovesciando e lanciando oggetti o bussando con insistenza" e Geist: spirito, fantasma. Polter, quando è sostantivato, significa anche: persona rumorosa, bullo o "colui che infastidisce". La Polterzimmer era la stanza dei giochi dei bambini, lasciata vuota, perché vi potessero far tutto il rumore che desideravano, lanciando e rompendo i loro balocchi e sfogando, così, le brevi ma intense ire infantili. La Polterabend è "la notte della sposa", quella prima del matrimonio, durante la quale era uso (ed in alcune regioni della Germania lo è ancora), per vicini ed amici, rompere porcellane, piatti ed altri utensili fuori dalla casa della donna che l'indomani sarebbe stata portata all'altare.

    I fenomeni Poltergeist raggruppano più o meno tutte le caratteristiche tipiche dell'Infestazione, senza, però, che appaia un disegno in ciò che accade, qualcosa, in altre parole, che possa lasciare intuire la presenza di un'intelligenza soprannaturale al lavoro. Questi fenomeni coinvolgono tutti e cinque i sensi e mettono in seria difficoltà le leggi della fisica. Abbiamo:

    Fenomeni acustici: i più frequenti, ovvero suoni prodotti da cause invisibili, od ingiustificabili nel contesto in cui vengono sentiti. Colpi o scricchiolii sono la categoria che si incontra più spesso. Si hanno anche Mimofonie: riproduzione di suoni di oggetti acustici (campane, timpani) o umani (sussurri, parole, passi) e Parafonolalie, quando si sentono musiche, canti e melodie varie.

    Fenomeni dinamici: oggetti che si muovono da soli; è da notare come gli spostamenti siano molto spesso di caduta o di "lancio" ed inizino sempre fuori dal campo visivo dei presenti. Accade, tipicamente, di provare una strana sensazione di pericolo alle proprie spalle, spesso accompagnata da pelle d'oca ed orripilazione, e, voltandosi, di scorgere un oggetto fluttuante che, appena avvistato, cade a terra. Più raramente si è fatti bersaglio di oggetti che arrivano all'improvviso, lanciati da mani invisibili. A questa categoria appartengono anche vibrazioni, lungo pareti e pavimenti, come dovute ad un leggero terremoto e caduta di oggetti e liquidi (pietre, aceto, sangue), non necessariamente presenti nella casa.

    Fenomeni ottici: manifestazioni di carattere luminescente, vaporoso, traslucido, di varie forme e colori (molto rari). Vere e proprie apparizioni di esseri umani o animali (ancora più rare).

    Fenomeni tattili: impressione di urtare persone che non ci sono o di essere sfiorati dalle stesse; sensazioni di peso come se qualcosa gravasse o si appoggiasse sulla "vittima", specialmente quando è a letto. Questo fenomeno è legato, tradizionalmente, all'attività di Succubi ed Incubi, laddove leggende risalenti all'alto medioevo volevano che spiriti di origine infernale molestassero uomini (le Succubi) e donne (gli Incubi) allo scopo di concepire creature semiumane dotate di particolari poteri. Il Mago Merlino, nella tradizione Bretone ed anche in quella Anglosassone, è figlio di un Incubo. In molti fenomeni Poltergeist, moderni e documentati, si sono verificate aggressioni di carattere sessuale, soprattutto nei confronti di adolescenti di sesso femminile, ma di questo parleremo più avanti.

    Fenomeni olfattivi: odori, spesso sgradevoli, che aleggiano nelle stanze senza che se ne riesca a trovare la fonte.

    Fenomeni vari: combustioni spontanee di oggetti non ignifughi (Pochissimi sono i casi documentati di combustione spontanea umana, laddove siano stati rinvenuti cadaveri bruciati fino a ridursi in cenere senza che gli oggetti circostanti venissero danneggiati, ma ne parleremo in un numero a parte). Alterazioni termiche; alterazioni elettromagnetiche.

       enfield3
      

    Queste foto tratte dalla documentazione del caso Enfield, 1977, Londra, mostrano la tenda vicino al letto di Janet Harper, all'epoca undicenne, che si arrotola da sola.


    Spiriti o Misteri della mente umana?

    Come abbiamo potuto vedere non è facile distinguere un'Infestazione Poltergeist da un'Infestazione Attiva, le manifestazioni sono, infatti, molto simili, la differenza sta alla base. Ci sono due teorie sui Poltergeist: la prima è, naturalmente, quella che attribuisce i fatti inspiegabili a spiriti disincarnati non umani la cui origine resta da cercare più nel folklore che nell'occultismo in senso classico.

    La seconda, che è anche la più accreditata, è che spiriti e fantasmi non c'entrino niente. Tutti i casi investigati e documentati hanno, infatti, un fattore comune: in queste case sono presenti uno o più adolescenti nel cuore dello sviluppo ormonale, quasi sempre ragazze che stanno per affrontare il ciclo mestruale per la prima volta o giovanotti messi in difficoltà dai travolgenti desideri tipici della loro età. Questa sarebbe, inoltre, la giustificazione ad i numerosi rapporti di molestie od aggressioni a carattere sessuale operate dai Poltergeist sulle loro vittime: simulazione, od autoviolenza inconscia, nata dal turbamento che segue alla neonata sessualità.

    Una volta individuato il Vettore o Catalizzatore del fenomeno, se, per prova, lo si allontana dalla casa per qualche giorno, i fenomeni, nel novanta per cento dei casi, cessano del tutto. Gli scienziati parlano di fenomeni psicocinetici inconsci, ovvero di persone che, attraversando un momento difficile, in cui è molto importante per loro essere al centro dell'attenzione, esercitano, senza accorgersene, poteri telecinetici sull'ambiente circostante, senza uno schema o disegno. L'ipotesi è avvalorata dal fatto che questi fenomeni, solitamente, si esauriscono con l'uscita del Vettore dall'adolescenza. Che si parli di spiriti o menti umane fuori controllo resta un punto fisso: i Poltergeist non sono riconducibili ai fantasmi, cioè ad entità che una volta erano umane; la differenza, nei fatti, è sottile ma fondamentale, perchè se su un'Infestazione Attiva si può agire tramite la ricerca spiritica o l'esorcismo, per un'Infestazione Poltergeist l'unica cosa da fare è, spesso, aspettare che passi.


    poltergeist



    Poltergeist tra realtà e cinema

    Nel 1977, in un quartiere periferico Londra chiamato Enfield, si scatenò uno dei fenomeni Poltergeist più famosi d'Europa. Protagonisti del caso furono la Signora Peggy Harper, i suoi tre figli, due ragazze ed un bambino, la stampa inglese ed alcuni zelanti parapsicologi. Il tutto cominciò con alcuni rumori provenienti dal muro della camera delle ragazze, seguiti dallo spostamento di pesanti mobili, il tutto sotto gli occhi della madre e proseguì con speciali TV, articoli sui principali quotidiani e due anni di ricerca da parte della SPR (Society for Psichical Research) londinese. Oggi si hanno le prove che buona parte dei fenomeni furono solamente abili contraffazioni da parte della figlia maggiore, Janet, aiutata dai fratelli.

    Molti restano, però, convinti che il caso cominciò in maniera veramente soprannaturale per poi deragliare nei dominii dello scherzo e della frode. Janet arrivò addirittura a parlare con la voce di un precedente abitante della casa, morto anni prima; secondo i medici che la visitarono la ragazzina aveva imparato ad usare, da sola, le due corde vocali quiescenti di cui siamo tutti dotati e che alcuni attori, con anni di studio, imparano a padroneggiare per ampliare il loro registro vocale. I primi ad esserne beffati furono i medici stessi, che la sottoposero ad ogni genere di esami, avendola individuata come Vettore del fenomeno. Fu lo zio ad ammettere candidamente di averla sentita più volte allenarsi a "fare la voce roca." I giornalisti giurarono di aver visto oggetti volare, ma produssero solo fotografie e non riprese. I parapsicologi erano palesemente troppo desiderosi di imbattersi in una vera infestazione e, solo dopo due anni, avendo ripreso Janet mentre piegava cucchiai con le mani e si autogettava dal letto, ammisero che non aveva senso proseguire con le indagini.

    In rete troverete molte altre storie più misteriose di questa. Perché sceglierla allora? Perché è la storia giusta per presentare un mondo, quello del soprannaturale ed in particolare delle Infestazioni, in cui gli schemi umani pesano spesso molto di più di quelli spiritici. Frustrazione, ricerca di attenzione, bisogno di credere nell'aldilà, necessità di creare uno scoop, intrusione di leggende metropolitane inventate da vicini e curiosi (nel caso Enfield, i vicini sostennero di vedere più volte Janet volare per camera sua..), tutti questi elementi creano quella confusione, quella diffidenza, che hanno impedito allo studio del soprannaturale di farsi scienza riconosciuta.

    jpg



    Fu il caso Enfield, insieme ad altri accaduti contemporaneamente negli Stati Uniti ad attirare l'attenzione dl George Lucas e Steven Spielberg sull'argomento. Si può dire che è solo dopo l'uscita nelle sale di Poltergeist (1982), il film diretto a quattro mani da Spielberg e Tobe Hooper, che i Poltergeist conquistarono fama mondiale. La pellicola equivocava, però, nella differenza tra Poltergeist e fantasma, cosa che accade ancora molto spesso. Le cose terribili che accadevano ai personaggi erano, infatti, provocate dagli spiriti dei defunti di un cimitero, sopra al quale era stata costruita la casa della famiglia protagonista, comprensibilmente arrabbiati per il poco rispetto portatogli……

    Nel prossimo articolo parleremo delle case piu infestate d'america!

    Video in rete:



    Fonti:

    www.spiritualita.altervista.org
    www.unknown.it/ufo/area-51-il-mistero/
    Wiki - Poltergeist
    L'antro della magia - Poltergeist

    Edited by Black&White - 6/4/2012, 22:44

    nuovafirmablacyyyyk
    Nato in una guerra di opposte attrazioni...
    ╰☆╮

    Io sono Il Portatore di Uragani
    ╰☆╮

     
    Top
    .
0 replies since 23/3/2012, 14:01
 
.